Licht und bewegung

Licht und bewegung
12 apr - 27 lug 2014

alviani  anceschi  baldessari  biasi  boriani  costa  costalonga  dadamaino  demarco  de vecchi  garcia rossi  landi  le parc  massironi  simeti  simonetti  soto  varisco
VS
enrico tommaso de paris

Non la volontà di una facile connessione, non un parallelismo assoluto: un’esposizione - confronto che vuole suggerire riflessioni di comunanza e contrapposizione tra linguaggi artistici apparentemente molto distanti.
Storici protagonisti dell’arte cinetica VS un riconosciuto artista contemporaneo.
Uno scontro/incontro. Un incontro/scontro. Un dialogo aperto tra poetiche a contrasto.
La negazione della centralità dell’uomo-artista al fine di rendere protagonista indiscussa l’opera programmata e i mondi simulati dell’uomo del nuovo millennio i cui contorni vengono tracciati dalle biotecnologie e dalle multinazionali farmaceutiche e agro- alimentari.
A fondamento della riflessione artistica, tanto per gli operatori della cinetica/programmata quanto per De Paris, la centralità delle istanze scientifiche e tecnologiche e l’uso dei materiali tecno-industriali come plastica, vetro, metalli nobili e di elementi immateriali quali la luce, lo spazio, il movimento reale o artificiale.